la felicità che c’è oggi mi basta

Perché sei felice?

Ho detto a un amico di essere felice e mi ha chiesto perché. La domanda mi ha sorpreso e non gli ho saputo rispondere. Nemmeno so definirla, la felicità! Oggi c’è, questo mi basta. Forse sono così intenta a godermela che non ho il tempo né la volontà di domandarmi perché c’è, cos’è, dov’è… C’è e non è legata a un evento in particolare, forse concorrono più fattori, non lo so… Se il mio amico non me l’avesse chiesto, nemmeno ci avrei pensato… ma poi … perché no?

“La felicità è una cosa troppo grande, nessuno riesce veramente a raggiungerla”.

Questo è quanto sostiene il mio amico, un autentico ottimista… Secondo me, invece, la verità è che pochi sanno riconoscerla perché è una cosa piccola, una cosa semplice. Non è la soddisfazione, non è l’amore, non è il potere, non è la vittoria … cose belle, ma presuppongono una lotta, una conquista e al tempo stesso subiscono il peso dell’ansia di perderle. La felicità no. Oggi c’è e questo mi basta. Davvero mi basta.

4 Responses to “la felicità che c’è oggi mi basta”


  1. 1 Pino 11 aprile2008 alle 10:47 pm

    Felicità
    è tenersi per mano andare lontano
    la felicità
    è il tuo sguardo innocente in mezzo alla gente
    la felicità
    è restare vicini come bambini la felicità,
    felicità

    Felicità
    è un cuscino di piume, l’acqua del fiume
    che passa e che va
    è la pioggia che scende dietro le tende
    la felicità
    è abbassare la luce per fare pace
    la felicità,
    felicità

    Felicità
    è un bicchiere di vino con un panino
    la felicità
    è lasciarti un biglietto dentro al cassetto
    la felicità
    è cantare a due voci quanto mi piaci
    la felicità, felicità

    Senti nell’aria c\’è già
    la nostra canzone d’amore che va
    come un pensiero che sa di felicità
    Senti nell’aria c’è già
    un raggio di sole più caldo che va
    come un sorriso che sa di felicità

    Felicità
    è una sera a sorpresa la luna accesa
    e la radio che va
    E’ un biglietto d’auguri pieno di cuori
    la felicità
    è una telefonata non aspettata
    la felicità,
    felicità

    Felicità
    è una spiaggia di notte, l’onda che batte
    la felicità
    è una mano sul cuore piena d’amore
    la felicità
    è aspettare l’aurora per farlo ancora
    la felicità, felicità

    Senti nell’aria c’è già
    la nostra canzone d’amore che va
    come un pensiero che sa di felicità
    Senti nell’aria c’è già
    un raggio di sole più caldo che va
    come un sorriso che sa di felicità

    Senti nell’aria c’è già
    la nostra canzone d’amore che va
    come un pensiero che sa di felicità
    Senti nell’aria c’è già
    un raggio di sole più caldo che va
    come un sorriso che sa di felicità

  2. 2 Pino 11 aprile2008 alle 10:51 pm

    Se tutte le stelle del mondo ad un certo momento venissero giù
    Tutta una serie di astri e di polvere bianca scaricata dal cielo il cielo senza i suoi occhi,
    Non brillerebbe più
    Se tutta la gente del mondo senza nessuna ragione alzasse la testa e volasse su
    Senza i loro casino quel doloroso rumore, la terra povero cuore non batterebbe più
    Mi manca sempre l’elastico per tenere su le mutande cosi che le mutande al momento più bello mi vanno giù
    come un sogno finito un sogno importante, un amico tradito anche io sono stato tradito ma non mi importa più
    Tra il buio del cielo e le teste pelate bianche, le nostre parole si muovono stanche non ci capiamo più
    Ma io voglio parlare voglio stare ascoltare continuare a comportarmi male per poi non farlo più

    Ah felicità su quale treno della notte viaggerà
    so che passerai ma come sempre in fretta non ti fermerai

    Si tratterebbe di nuotare prendendola con calma farsi trasportare dentro due occhi grandi magari blu
    Per dovermi liberare attraversare un mare medioevale lottare contro un drago strabico ma di draghi adesso non ce ne sono più
    Forse per questo i sogni sono cosi pallidi e bianchi e rimbalzano stanchi tra le antenne lesse delle varie tv
    E ci ritornano a casa portati da signori eleganti cessi che parlano tutti che applaudono non li vogliamo più
    Se questo mondo è un mondo di cartone per essere felici basta niente magari una canzone o chi lo sa
    Se non sarebbe il caso di chiudere gli occhi e anche quando dopo che hai chiuso gli occhi non sai come sarà

    Ah felicità su quale treno della notte viaggerà so che passerai ma come sempre in fretta non ti fermerai
    So che passerai ma come sempre in fretta non ti fermi mai

  3. 3 Sara 13 aprile2008 alle 7:13 pm

    Che bello quello che hai scritto…mi trovi pienamente d’accordo..forse quando ci siamo vicini nemmeno ce ne rendiamo conto perchè abituati all’idea che sia qualcosa di così grande,di così forte che debba quasi far rumore…
    é vero che è nelle piccole cose,ancor più vero che è dentro di noi…
    L’unico passo verso il raggiungimento di questa è capire che tutti,ma proprio tutti,abbiamo il diritto di essere felici.🙂

  4. 4 AMore 9 gennaio2011 alle 2:09 pm

    grz mi serviva proprio ( devo fare un tema sulla felicit°9)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




aprile: 2008
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Post più letti

Più cliccati

  • Nessuna

Visit LucaniaLab

Blog Stats

  • 38,343 hits

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: