La Bella (ma un po’ scema…) e il Mammone

Tratto da una storia vera (raccontatami da un’anonima conoscenza, rielaborata così. E fatevi ‘na risata)

Quanto costa farsi bella,
imitare una modella,
rinunciare a mortadella
e vasetto di nutella.
Ma la vita ora è più stretta,
l’estetista va a manetta,
creme, spatole, limetta
e l’immancabile ceretta.
Per ogni pelo aspramente tolto
ti aspetti un fiore appena colto.
Per ogni lacrima da strappo di ciglia,
vorresti un consolatorio dolce alla vaniglia.
Per ogni euro maledettamente speso
speri che nessun bacio sarà sospeso.

Resta ancora da definire
l’abbigliamento per stupire,
la coulotte per “scolpire”
e il balconcino da imbottire.
Questo incontro già ti stressa,
“uff, sono sempre la solita fessa”,
ma ha ragione la commessa:
“da stasera non sarai più la stessa”!
Per tutto il fiato tolto dal corpetto,
speri lui approvi il decolleté perfetto.
Per te, innamorata allo sbaraglio,
desideri che lui noti anche il dettaglio.
Per i calli e il dolore da tacco a spillo,
preghi venga in auto e non si attacchi tirchiamente al cavillo
.

Arriva poi la sera,
per il tuo ritardo che tiritera!
A cena si comporta da buffone
e ti fa pagare il conto da cafone!
Indelicato nel complimento,
ha la bava giù dal mento.
Non ti offre una rosa né un fiore di campo,
non vede solo l’ora di tirar giù la lampo…
Salite a casa per il caffè,
ma lui desidera soltanto te.
Spegni la luce, ma lui la riaccende,
quanta passione e quanto si spende!
Ma mentre sfiora la tua sottana
giù dal collo gli pende una collana.
Catenozza d’oro, ma che orrore!
Sei improvvisamente colta da malore.
Ora hai finalmente chiaro che è un c****one,
hai speso uno stipendio per un mammone:

“è preziosa la catena –
ti ripete e ti fa pena –
mi ricorda la mia nonna,
è un regalo della mamma”,
“e allora giù le mani da ‘sta gonna,
vai a farti … cantar la ninna nanna”.

27 Responses to “La Bella (ma un po’ scema…) e il Mammone”


  1. 1 donnaemadre 15 luglio2008 alle 2:04 pm

    Che ridere…

    Certo che triste chi capita sotto le nostre grinfie, critiche megere che non siamo altro!!!

    Comunque, ho sentito loro come descrivono noi, e se la meritano tutta!

  2. 2 osolemia 15 luglio2008 alle 2:07 pm

    Ecco, diciamola tutta!🙂
    oggi si tirano fuori i rospi.😀

  3. 3 donnaemadre 15 luglio2008 alle 2:15 pm

    Che non diventano principi quando li baci…

    *** ma forse, se li bacia la mamma… ***

  4. 4 arthur 15 luglio2008 alle 2:29 pm

    *** Bene, bene, vedo che vi siete trovate!!! ***

  5. 5 osolemia 15 luglio2008 alle 2:33 pm

    certo arthur.
    Diemme, diciamola tutta: la nostra classe non si sciacqua.😀

  6. 6 arthur 15 luglio2008 alle 2:37 pm

    A già, come diceva Erzegovina? Ci ho classe, mica acqua fresca…

  7. 7 donnaemadre 15 luglio2008 alle 3:20 pm

    A proposito di classe, anche io ho partorito una poesia sull’argomento, la trovate qui:
    http://donnaemadre.wordpress.com/2008/07/13/la_ngolo-della-chiacchiere-n-12/#comment-7375
    *** Osolemia, diciamola tutta: la nostra classe non fa acqua. ***

  8. 8 donnaemadre 15 luglio2008 alle 3:21 pm

    @Osolemia: puoi aggiustare il link per favore, è uscito fuori una fetenzìa!

  9. 9 osolemia 15 luglio2008 alle 3:23 pm

    ok, ora provvedo🙂 meno male me l’hai detto, sto per uscire…

    la tua poesia l’ho letta ed è meravigliosa!!!

  10. 10 Pino 15 luglio2008 alle 5:49 pm

    ah… criticate criticate, poi sempre appresso agli uomini state…

  11. 11 donnaemadre 15 luglio2008 alle 5:50 pm

    Sicuro!

    Ma anche voi criticate criticate, poi sempre appresso alle donne state…

  12. 12 Pino 15 luglio2008 alle 5:54 pm

    io infatti non critico le donne in genere…

  13. 13 osolemia 15 luglio2008 alle 7:21 pm

    Noooooooooooooooooooo! NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! Ma se sei uno che… per trovarti una donna stiamo penando… MA, PINO, PER CORTESIA… VEDI DI NON MENTIRE, va’…

  14. 14 donnaemadre 15 luglio2008 alle 8:26 pm

    E poi neanch’io critico gli uomini in genere…

    *** è in particolare che vedo tutte le pagagne! ***

  15. 15 donnaemadre 15 luglio2008 alle 8:26 pm

    Intendevo magagne: mannaggia il ditino veloce!

  16. 16 pani 15 luglio2008 alle 10:18 pm

    io non critico chi critica, in genere🙂

  17. 17 petronilla 16 luglio2008 alle 8:07 am

    Anche io, una delle frasi che non capisco e’ “Io non giudico”. Certo che giudichi, o critichi o ti fai un’opinione, usa il termine che ti pare. Rimane il fatto che se proprio non sei un termosifone un’idea te la fai per forza. Il fatto poi di tenertela per te od esporla, motivandola, nel rispetto altrui, e’ un altro paio di maniche…

    Niente, volevo fare questa dichiarazione live da un po’ e Pani mi ha dato lo spunto🙂

  18. 18 donnaemadre 16 luglio2008 alle 8:29 am

    Esatto, è un concetto che pure io ho espresso più volte (vi ricordate il mio post “due pesi e due misure”?): la frase “Non si può giudicare” mi manda in bestia, sa di falso lontano un miglio, perché o sei lobotomizzato (oppure un termosifone come dice Osolemia) o un’opinione te la fai per forza.

    Forse sarebbe meglio dire “Non si può condannare”, o meglio ancora (perché sì che si può E SI DEVE condannare, ci mancherebbe!), non si può condannare senza conoscere tutti i fatti, senza aver visto la situazione anche con gli occhi dell’altro, questo sì. Come dice un proverbio, mi sembra indiano, “prima di giudicare il tuo prossimo, calza i suoi mocassini e camminaci un mese”.

    Questo sì.

  19. 19 osolemia 16 luglio2008 alle 8:36 am

    Petronilla rivendicherà la maternità della metafora del termosifone, Diemme, perché non l’ho detta mì!

  20. 20 petronilla 16 luglio2008 alle 9:21 am

    Non la rivendichero’ perche’ non e’ elegante, e poi sapevo che l’avresti fatto tu!
    E che problema c’e’, comunque?🙂

  21. 21 donnaemadre 16 luglio2008 alle 12:28 pm

    Perdono Petronilla, ma a saltare da un blog all’altro mi si intrecciano gli occhi: è un lavoro a tempo pieno!

    Comunque Osolemia, se credi puoi pure modificare il mio commento, e dare a Cesare quel che è di Cesare…

    *** e a Petronilla quel che è di Petronilla… ***

  22. 22 osolemia 16 luglio2008 alle 12:33 pm

    No problem, va bene così🙂

  23. 23 petronilla 16 luglio2008 alle 12:55 pm

    Mi associo!🙂

  24. 24 Pino 16 luglio2008 alle 1:30 pm

    io non ho detto che non faccio della critica un mio strumento di giudizio, giammai! Ho detto che non critico le donne in genere, ovvero critico solo quelle che conosco!😛

  25. 25 osolemia 16 luglio2008 alle 2:28 pm

    tu critichi quelle che non conosci. anzi, peggio,riformulo: le critichi senza conoscerle(e mi riferisco anche al mio precendente commento a riguardo e raffaella mi darebbe ragione… perché noi sappiamo e tu sai che io so che lei sa che noi sappiamo). le critiche su quelle che conosci… non le voglio sapere, che è meglio.😉

  26. 26 donnaemadre 16 luglio2008 alle 3:49 pm

    Che c’entra, pure io critico solo quelli che conosco: tutti, non ne salvo uno!

    *** ihihihihihihihihihihih !!!! ***

  27. 27 osolemia 16 luglio2008 alle 4:15 pm

    @Tremendisia,
    se non ci fossi, bisognerebbe inventarti!

    ***ci penserebbe Nonno Archimede***


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




luglio: 2008
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Post più letti

Più cliccati

  • Nessuna

Visit LucaniaLab

Blog Stats

  • 38,343 hits

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: